Infiltrazioni Ecoguidate

L’ecografia è uno strumento indispensabile in numerose specialità mediche e rappresenta un
affidabile metodologia nella diagnosi e nel monitoraggio clinico.
L’ecografia risulta inoltre di estrema utilità come guida visiva per l’introduzione ed
il posizionamento dell’ago in corso di terapia infiltrativa  per evitare il contatto ed il
danneggiamento delle strutture nervose e vascolari in intimo contatto con la regione anatomica trattata.
L’ ecografia permette inoltre di verificare l’effettiva introduzione della sostanza
farmacologica nella sede voluta (cavo articolare, borsa sinoviale, spazio periarticolare etc) al fine
della migliore efficacia del trattamento.
Nelle infiltrazioni extraarticolari si utilizza piu frequentemente la terapia cortisonica o l’ossigeno – ozonoterapia mentre in quelle intraarticolari si usa oltre a queste due terapie l’acido ialuronico.
L’acido ialuronico  è una molecola naturale  attivamente sintetizzata dalle cellule sinoviali ed è
responsabile delle proprietà viscoelastiche del liquido sinoviale, contribuisce ai meccanismi di
lubrificazione e protegge parzialmente il tessuto dalla penetrazione di cellule infiammatorie o dagli
enzimi litici.
In diverse aree anatomiche è quasi inutile l’utilizzo di questa tecnica perché il punto di accesso è
estremamente facile da reperire senza rischi di danni vasculo-nervosi.
Si può infiltrare qualunque articolazione sotto controllo ecografico ma sicuramente è
indispensabile l’uso di questo strumento nell’anca.
L’infiltrazione intraarticlare dell’anca di qualunque terapia richiede l’uso dell’ecoguida.